In occasione delle “Giornate di prevenzione” del Centro Medico Nuova Città, Sabato 14 Luglio dalle 9.00 alle 132.00 presso la nostra sede di Capurso sarà possibile eseguire il check up vascolare delle gambe e la pletismografia al costo di € 25,00.

_____________________________________________________________________

Due modi per prenotare il check up costo di € 25,00:
1. Chiamare allo 080 4550079
2. Mandare una mail a coop.nuovacitta@libero.it (verrete ricontattati)

<

<

Perché una tariffa così bassa? Perché la Cooperativa Sociale Nuova Città ha chiesto a 20 specialisti, già affermati nel loro settore, di dedicare alcune ore al sociale, abbassando in modo sostanziale il proprio onorario. E’ il primo esperimento di questo tipo in Italia e siamo orgogliosi di esserci riusciti!

_____________________________________________________________________

Le Specialità presenti nel poliambulatorio sono:
Cardiologia, Dermatologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Urologia, Andrologia, Ortopedia, Medicina Estetica, Allergologia, Dietologia, Endocrinologia, Nefrologia, Pediatria, Chirurgia Plastica ed Estetica, Medicina del Lavoro, Gastroenterologia, Reumatologia, Neurologia, Psichiatria, Medicina legalePneumologiaOsteopatia, Psicoterapia.
N.B. Presso il Poliambulatorio o presso il vostro domicilio (Bari, Capurso, Triggiano, Valenzano) è possibile eseguire anche i seguenti test diagnostici:
Urea Breath Test con C13 per l’Helicobacter pylori, Test Lattosio, Holter dinamico e Holter pressorio, Elettrocardiogramma.
Mensilmente vengono organizzate le nostre Giornate della prevenzione, in cui i test sono offerti a prezzi ulteriormente scontati.



giphy

La sindrome da contaminazione batterica dell’intestino tenue – nota anche come  (Small Intestinal Bacterial Overgrowth – SIBO) – è caratterizzata dall’eccessiva proliferazione di batteri, specie anaerobi, nel lume dell’intestino tenue (o piccolo intestino).

Sindrome da Contaminazione Batterica del Tenue

In condizioni fisiologiche l’intestino crasso (colon) è sede di un’intensa colonizzazione batterica, soprattutto anaerobica, con una concentrazione microbica di almeno 1 miliardo di batteri per millilitro di contenuto fluido. Nell’intestino tenue, invece, si registrano concentrazioni microbiche nettamente inferiori, nell’ordine di 1000 -10.000 batteri – in gran parte aerobi – per millilitro di contenuto fluido.
La sovracrescita di batteri nel tenue compromette la capacità di digestione ed assorbimento dei nutrienti, soprattutto dei lipidi, scatenando i classici sintomi delle sindromi da malassorbimento: flatulenza, gonfiori e meteorismo, steatorrea, diarrea e disordini intestinali in genere.

Cause e fattori di rischio
Si ritiene che la flora batterica ospitata nei tratti superiori dell’apparato digerente e del tenue sia in massima parte rappresentata da contaminanti ingeriti in transito verso il colon. Numerosi sono infatti i meccanismi che impediscono la sovracrescita delle popolazioni batteriche in questi tratti: l’acidità gastrica, il potere antibatterico delle secrezioni biliari e pancreatiche, l’intensa attività peristaltica del tenue, la tenuta della valvola ileo-ciecale, il muco e le immunoglobuline IgA secreti dalla mucosa intestinale ed il suo rapido turnover.
Per quanto detto, è chiaro come le varie condizioni anatomiche e/o funzionali che compromettono questi meccanismi difensivi possano favorire l’istaurarsi della sindrome da contaminazione batterica del tenue:

  • fattori di rischio come malnutrizione, deficit immunologici, invecchiamento, ipocloridria (atrofia gastrica, gastro-resezioni o prolungata terapia con farmaci inibitori dell’acidità gastrica, come gli antagonisti dei recettori H2 dell’istamina e gli inibitori della pompa protonica);
  • anomalie motorie che compromettono la peristalsi del tenue e fattori meccanici: sclerosi sistemica, neuropatia diabetica, pseudostruzione intestinale idiopatica, accelerato svuotamento gastrico, incontinenza della valvola ileo-ciecale;
  • anomalie anatomiche: atrofia gastrica, diverticoli duodenali e/o digiunali, stenosi o ostruzioni, alterazioni postchirurgiche (ansa cieca, resezioni intestinali o della valvola ileo-ciecale, by-pass digiuno-ileale).

In realtà negli ultimi anni nuove evidenze scientifiche dipingono la SIBO come un disturbo piuttosto comune, che arriverebbe ad interessare dal 30 all’84% dei pazienti affetti da sindrome dell’intestino irritabile (IBS). A sua volta, i sintomi compatibili con il quadro clinico della IBS sono presenti dal 15 al 25% della popolazione dei Paesi Industrializzati, con un picco di incidenza tra i 15 ed i 34 anni di età e con una frequenza circa doppia nel sesso femminile rispetto al sesso maschile.

Sintomi: come riconoscere la sindrome da contaminazione batterica?

Come anticipato, la sindrome da contaminazione batterica del tenue rientra nel gruppo delle sindromi da malassorbimento; si può pertanto manifestare con sintomi come steatorrea, diarrea acquosa, perdita di peso, discomfort, distensione addominale con flatulenza, meteorismo, crampi e dolori, e deficit nutrizionali e vitaminici, in particolare di vitamina B12 (anemia macrocitica). L’intensità dei sintomi dipende dal grado di contaminazione batterica del tenue; la loro alta specificità lascia comunque aperte numerose possibilità diagnostiche. Al corteo sintomatologico tipico della sindrome da contaminazione batterica del tenue vanno ovviamente aggiunti i segni ed i sintomi propri della sottostante condizione patologica predisponente.

Diagnosi
Per molti decenni il gold standard per la diagnosi di contaminazione batterica del tenue è stata la coltura di un campione aspirato dal tenue prossimale, una procedura laboriosa ed invasiva, oggi mandata in pensione dai test del respiro (breath test): dopo la somministrazione di una quantità nota di glucidi (tipicamente glucosio, lattulosio o xilosio) si misura ad intervalli regolari la concentrazione di anidride carbonica o idrogeno nell’aria espirata; un picco ad insorgenza precoce è spia della fermentazione batterica dello zucchero nell’intestino tenue, con produzione di gas – inclusa la CO2 e l’H2 – che passano nel sangue e da qui vengono allontanati con la respirazione.

Presso il nostro Poliambulatorio Sociale e presso i centri a noi convenzionati è possibile eseguire in tempi brevi il breath test al lattulosio. Clicca qua per avere ulteriori informazioni sui tempi e costi del test.

Tratto da my-personaltrainer.it



Ecco l’elenco dei centri convenzionati con il Poliambulatorio sociale. Presso questi centri potrete effettuare tutti i nostri test diagnostici alle stesse tariffe del poliambulatorio.

Adelfia
Laboratorio Caringella – Via Vittorio Veneto, 206 – Tel. 0804597636

Bari
Farmacia San Ciro – Piazzale Pugliese, Mungivacca- Tel 080 5481336
Parafarmacia erboristeria dott.ssa Rollo – Via G. Modugno, Box 150 – Tel. 345 9213531 Mail parafarmacia.concettarollo@gmail.com

Casamassima
Parafarmacia Farmaxima – Viale Della Libertà 14 – Tel. 080 676208
Laboratorio analisi cliniche Bellomo – Via Puccini 2 – Tel. 080 671686

Loseto
Farmacia Priore – Via Minervini, 27 – Tel. 0805001577

Noicattaro
Parafarmacia Erboristeria Di Trani – Viale della Repubblica, 38 – Tel. 0804793827 Mail erboristeriaditrani@gmail.com

Rutigliano
Farmacia Di Donna Giovanni – Via Mola, 58 – Tel. 080 4761182